Industria meccanicaMacchine confezionatrici > Le quote di mercato dei paesi UE per le macchine confezionatrici

Quote di mercato dei paesi UE per le macchine confezionatrici nel 2017

Le quote di mercato delle confezionatrici tedesche nell'UE si sono indebolite nel 2017

Immagine delle macchine confezionatrici.

Il valore1 delle macchine confezionatrici prodotte nei 28 paesi dell'Unione Europea nel 2017 ammonta a 13,5 miliardi di euro.

23 luglio 2018 - Le macchine confezionatrici si dividono in tre segmenti di prodotto: macchine per pulizia, riempitrici e chiuditrici e macchine per sovraimballaggio, vale a dire incartonatrici, incartonatrici per imballaggi multipli ecc.


Le macchine per sovraimballaggio e le riempitrici e chiuditrici coprono quasi tutto il mercato con rispettivamente il 56% e il 40%. La quota di mercato delle macchine per la pulizia è solo del 4%.


Il mercato delle confezionatrici è cresciuto del 7% dal 2016 al 2017. I valori delle macchine per sovraimballaggio sono aumentati del 10% superiore alla media, quelli delle macchine di riempimento e chiuditrici del 3% e quelli delle macchine di pulizia del 12% superiore alla media.

Quote di mercato delle macchine confezionatrici nell'UE 2017.

L'Italia mantiene la sua quota di mercato come primo paese dell'UE per le macchine per sovraimballaggio

Il valore delle macchine per sovraimballaggio nel 2017 ammontava a 7,6 miliardi di euro rispetto all'anno precedente. L'Italia è leader tra i paesi UE per le macchine da sovraimballaggio. Ha aumentato il valore delle sue macchine per sovraimballaggio del 12% rispetto al 2016 e ha così mantenuto la sua quota di mercato UE del 54%.


Rispetto al 2016, i costruttori tedeschi di macchine hanno aumentato il valore delle loro macchine per sovraimballaggio del 10%. Di conseguenza, la loro quota di mercato nell'UE è rimasta invariata al 18%.


I sette paesi UE Italia, Germania, Francia, Paesi Bassi, Spagna, Gran Bretagna e Danimarca producono da soli il 91% delle macchine da sovraimballaggio dell'UE. Questi sette paesi rappresentano circa un quarto dei paesi UE.

Quote di mercato delle macchine sovraimballaggio nell'UE 2017.

La quota di mercato della Germania come paese leader per le macchine di riempimento e tappatura è in calo, mentre quella dell'Italia è in leggero aumento

Il valore delle riempitrici e chiuditrici si attesta a 5,3 miliardi di euro (2017). Nel 82% della produzione di riempitrici e chiuditrici spettava a Germania e Italia.


In un mercato in crescita del 3% rispetto al 2016, l'Italia ha aumentato del 8% il valore delle sue macchine di riempimento e chiuditrici, aumentando la sua quota di mercato nell'UE dal 22% al 23%.


L'aumento medio del 3% del valore delle macchine di riempimento e chiusura provenienti dalla Germania comporta una riduzione della quota di mercato nell'UE dal 60% al 59%.

Quote di mercato delle macchine riempitrici e chiuditrici nell'UE 2017.

La posizione di leader della Germania nel settore delle macchine pulitrici si indebolisce, la Gran Bretagna è al secondo posto tra i Paesi con la più alta quota di mercato

Il valore delle macchine per la pulizia nell'UE è di 545,4 milioni di euro nel 2017.


La Germania detiene la posizione relativamente più forte, con una quota di mercato del 37% per le macchine pulitrici. Tuttavia, l'anno precedente la quota di mercato era pari al 48%. In un mercato in crescita del 12% rispetto all'anno precedente, il valore delle macchine pulitrici in Germania è diminuito del 12%.


Anche la quota di mercato dell'Italia nel settore delle macchine pulitrici scenderà dal 18% (2016) al 15% (2017).


Il Gran Bretagna, invece, ha più che triplicato il valore delle proprie macchine pulitrici dal 2016 al 2017, aumentando la propria quota di mercato dal 4% al 17%. Ciò significa che la Gran Bretagna detiene la seconda più alta quota di mercato tra i paesi dell'UE per quanto riguarda le macchine pulitrici.

Quote di mercato delle macchine pulitrici nell'UE 2017.

I quattro paesi Paesi Bassi, Polonia, Danimarca e Repubblica Ceca coprono insieme un quota di mercato del 14%, nell'anno precedente 10%.

Sale la pressione per aggiudicarsi i mercati di esportazione all'esterno dell'UE

Le elevate quote di mercato delle confezionatrici tedesche all'interno dell'UE spiegano la quota di esportazione relativamente bassa delle confezionatrici dalla Germania verso l'UE. Con il 34%, risulta nettamente inferiore alla quota di esportazione dell'intera industria meccanica nell'UE, pari al 49% (2017).


Conquistare sempre più mercati di esportazione al di fuori dell'UE è quindi uno degli obiettivi più mirati del settore delle macchine confezionatrici.


1 Il valore determinato dalle statistiche ufficiali è la produzione valutata ai prezzi di vendita al netto dell'imposta sul valore aggiunto. La differenza rispetto alle vendite è dovuta principalmente alla variazione delle scorte e può quindi essere considerata come vendite con grande approssimazione.

Bookmark and Share