Industria meccanicaMacchine confezionatrici > Intervista a Uhlmann Pac Systeme

Intervista a Werner Blersch della Uhlmann Pac Systeme

Macchine confezionatrici di valore più elevato grazie a maggiore efficienza, flessibilità, facilità di comando e tracciabilità

Quello delle macchine confezionatrici è un settore che sta seguendo un trend tutto proprio. Diversamente da quanto accade per i macchinari industriali, il numero di macchine confezionatrici è diminuito negli ultimi tre anni, ma il loro volume d'affari è cresciuto in modo molto più dinamico rispetto ai primi. Dal 2012, il valore medio di una macchina confezionatrice è infatti aumentato del 34%.

Blister machine BLU400 from Uhlmann Pac Systems.

Questo aumento ha stimolato lo sviluppo di macchine confezionatrici di qualità superiore. Nell'intervista che segue, Werner Blersch, Product Manager presso la Uhlmann Pac-Systeme, azienda leader nel settore delle macchine confezionatrici per l’industria farmaceutica, ci parla della tendenza di questo settore.


Sig. Blersch, in che misura può confermare che questa tendenza si osserva anche alla Uhlmann?

Foto from Werner Blersch, Product Manager with Uhlmann Pac Systems.
Werner Blersch

Confermo questa tendenza in toto: il numero di unità diminuisce mentre il valore delle macchine aumenta.


Per quanto riguarda il minor numero di unità, c'è da considerare il settore esclusivo cui ci rivolgiamo, quello farmaceutico a livello mondiale, settore che, tra l’altro, si trova in fase di consolidamento. Le aziende farmaceutiche, per di più, utilizzano il proprio parco macchine più a lungo, lo rinnovano dopo molto tempo e ne sfruttano quanto più possibile le prestazioni.


La tendenza a riservare all’industria farmaceutica macchine di qualità superiore comprende diverse fattori.

Macchine confezionatrici di valore più elevata grazie a tracciabilità, efficienza migliorata, facilità di comando...

Da quali fattori dipende la tendenza a destinare macchine di valore più elevata soprattutto al settore farmaceutico?


Uno dei fattori riguarda senza dubbio la tracciabilità e la tutela dalle contraffazioni. Per garantirne la corretta tracciabilità, i farmaci devono essere contrassegnati in modo univoco. Tuttavia, non esistono regolamenti internazionali uniformi in materia di Track & Trace e di tutela dalle contraffazioni. Per questo motivo, un fattore estremamente importante riguarda l’adeguamento rapido e semplice del formato, integrato nel comando delle macchine. In questo modo il processo di identificazione diventa più efficiente e sicuro.


Possiamo marcare le unità confezionatrici con un codice 1D o 2D univoco e progressivo e gestirle parallelamente nei software impiegati integrati per poi trasferire il processo di gestione anche a livelli informatici superiori. Track & Trace by Uhlmann, la soluzione per soddisfare quanto previsto dalle direttive in materia di tutela dalla contraffazione, può essere realizzata sia come soluzione integrata nella macchina confezionatrice che come unità collegata in serie alla macchina. Tutto questo richiede uno sforzo notevole finalizzato a trovare soluzioni software e hardware ingegnose che consentano di non compromettere l'efficienza dell'intero impianto.


Un altro fattore è l‘incremento dell'efficienza. Per realizzarlo, è necessario far sì che la macchina lavori in modo ancora più semplice e sicuro. A tal proposito, inoltre, si deve considerare che sui mercati mondiali d'esportazione, diversamente da quanto avviene su quello tedesco, gli operatori cambiano con maggiore frequenza.


Cosa rende "facile" comandare una macchina?

Machine operationSmartControl from Uhlmann Pac Systems.
SmartControl di Uhlmann

Gli aspetti sono molteplici. L'immagine della macchina deve adeguarsi alle aspettative di utilizzo della nuova generazione, abituata all'uso degli smartphone.


Poi c'è la questione del cambio di formato, che deve avvenire una o due volte al giorno, oppure con cadenza settimanale. È qui che possono verificarsi degli errori. Il cambio di formato, nel caso delle macchine blisteratrici, non può essere completamente automatizzato perché è associato anche a lavori di pulizia. Tuttavia abbiamo automatizzato in larga misura l'impostazione e la regolazione dei componenti del formato e il nostro HMI fornisce indicazioni univoche. Inoltre, garantisce l'esecuzione tramite liste di controllo ed evita così adattamenti manuali che possono generare errori. I clienti ci confermano già che ci sono sostanzialmente poche SOP (Standard Operating Procedures) nel settore del confezionamento, perché queste indicazioni sono già incluse nella visualizzazione Uhlmann.


Infine, il facile utilizzo della macchina consente di affidarsi al know-how e all’esperienza dell'operatore. Le istruzioni di comando, per ciascuna delle fasi del processo, sono quindi raggruppate a seconda del grado di specificità e delle conoscenze pregresse dell'operatore.

...processi finalizzati alla protezione del prodotto e flessibilità

Quali sono gli altri fattori che rendono una macchina "di qualità"?


Ci sono altri due fattori importanti da menzionare. L'uso di ampolle, fiale, capsule e siringhe piene, i cosiddetti prodotti liquidi, richiede una certa cautela a protezione del prodotto. Questo perché l'eventuale rottura del vetro e la fuoriuscita dei liquidi medicali può causare perdite di tempo e danni materiali. E alcune siringhe, ad esempio, costano € 1.000.


Infine, la flessibilità aumenta il valore della macchina. La macchina deve potersi adattare ai diversi ambienti di lavoro dei clienti. Per fare questo non sono necessarie solo unità modulari di processo ma anche una modularizzazione flessibile dell'intera struttura della macchina.


"Flessibilità" significa anche la possibilità da parte della macchina di cambiare il prodotto, p.es. dalle ampolle alle siringhe, anche se tale discorso è ancora un po’ prematuro per i nostri clienti. Qualora il mercato richieda, tra cinque o dieci anni, un cambiamento in tal senso, il cliente sarà preparato, senza dover necessariamente acquistare una nuova macchina.

I clienti sono sempre più interessati a linee di produzione complete

Accanto al Track & Trace, all'aumento dell’efficienza, alla maggiore semplicità di comando e alla flessibilità, ci sono altri fattori importanti che possono aumentare il valore delle macchine confezionatrici?


Alcuni anni fa, per i clienti non esisteva che la macchina unica, solo la blisterizzatrice, solo la cartonatrice. Dal 2010 circa, i clienti hanno iniziato sempre più ad interessarsi al processo completo, dall'immissione delle pillole al confezionamento delle scatole di cartone. Per questo abbiamo messo a punto le due linee blisterizzatrici BEC 300 e 500.

Blistermaschine BEC300 von Uhlmann Pac Systeme.
Blister Express Center 300 di Uhlmann

Naturalmente questo determina un aumento del valore degli impianti. Le macchine attuali sono ormai così efficienti, flessibili e potenti che una macchina nuova sostituisce due delle precedenti e consente di ammortizzare i costi d'acquisto, ovviamente maggiori, nei due anni successivi.

L'automatizzazione: l'aumento d’impiego dei comandi servoassistiti

Quali sono gli effetti di questa automatizzazione sempre maggiore delle macchine?


In particolare, è aumentato considerevolmente l’impiego di comandi servoassistiti. Invece della trasmissione ad albero verticale per l'intera macchina, ogni unità di processo ha una propria trasmissione virtuale ad albero verticale. In questo modo è possibile variare la velocità del flusso di materiale mantenendo costanti i tempi del processo. Questo dà al cliente una libertà molto maggiore.


Abbiamo già parlato dell'HMI, che consente all'operatore di manovrare la macchina in modo più semplice. Cosa accade riguardo al controllo della macchina?


Impieghiamo la tecnologia di controllo integrata Schneider Electric/Elau, ossia la PacDrive3.


Vengono impiegati anche dei robot?


Nel caso di prodotti liquidi viene impiegato di default un robot per ciascuna macchina, che movimenta il materiale. Il robot afferra i pezzi pronti e li ripone nei blister preformati. Alcuni clienti utilizzano anche due robot per macchina. Da quanto possiamo osservare oggi, nel caso dei prodotti liquidi, il settore di impiego dei robot non si confermerà in crescita.


Grazie per l’intervista, Sig. Blersch.

 


Con Sig. Werner Blersch ha parlato Thomas Quest.

Bookmark and Share

Logo from Uhlmann Pac Systems.


Azienda leader nel settore delle blister macchine per l'industria farmaceutica.

Uhlmann Pac Systeme GmbH & Co. KG, il cuore del Uhlmann Gruppo.

Volume d'affari del gruppo €29 4milioni 2014/2015 con 1.800 occupati.

Quota di esportazione 80%, in loco nei undici paesi.

 

Uhlmann Pac Systems GmbH & Co. KG
Uhlmannstr. 14-18
88471 Laupheim
Germania

Tel.: +49(0)7392-702-0
Fax: +49(0)7392-18972

E-mail: info(at)uhlmann.de
Internet: www.uhlmann.de/en.html



Quote di mercato dei paesi UE alle macchine confezionatrici

 

Quote di mercato dei paesi UE 2015: Germania e Italia UE leader